Please follow and like us:

In America continua la moda ottusa del “coal rolling”, ossia dell’avvolgere un’auto ibrida o elettrica, generalmente una Tesla, in una nube di fumo nero. Il caso più recente è stato filmato proprio dall’autore dell’inutile gesto: il signor Matthew Brown che, a bordo di un pick-up con motore Turbo Diesel Cummins 6.7L, superando una Tesla Model 3 l’ha inondata di fumo nero al grido di “fuck your Tesla!”. Il genio, dopo avere messo il video online, lo ha rimosso (così come tutti i contenuti del suo canale Youtube) anche perché la pratica del coal rolling negli USA è vietata dall’EPA ed è perseguibile per legge, in quanto viola le regole del Clean Air Act. Per l’EPA, l’acquisto o l’installazione di ogni “parte per un veicolo a motore che bypassa, elimina o rende inoperante qualsiasi dispositivo di controllo delle emissioni” è illegale.

Il coal rolling, che consiste appunto nel modificare un motore diesel per aumentare la quantità di carburante che entra nello stesso per emettere grandi quantità di fumi di scarico neri o grigi, è ritenuta una delle pratiche anti-ambientaliste per antonomasia. Al di là dei danni provocati a clima e ambiente, questi scherzi sono anche un tantino pericolosi, dato che porta chi lo subisce a non vedere più niente per alcuni secondi, con l’auto in movimento e magari in mezzo al traffico. La domanda è: cosa porta certi personaggi a sentire il bisogno di compiere azioni di questo tipo? Invidia sociale? Frustrazioni personali? Bisogno di compensare con mezzi grandi, fumosi e rumorosi altri tipi di mancanze o “insufficienze”? Voi cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti, senza esagerare negli insulti, che ovviamente verrebbero da rivolgere a questi tizi.