Ed eccola qui! La tanto attesa Tesla Model 3 nella sua versione base, quella famosa da 35mila dollari, è ora disponibile. Autonomia ridotta ed interni modificati rispetto ai modelli già in circolazione, l’auto elettrica destinata a conquistare le masse (cosa peraltro già fatta con le sue versioni più costose) è finalmente disponibile, realizzando una volta per tutte il punto più importante del “Master Plan” di Elon Musk in circolazione da ormai 13 anni: rendere la mobilità elettrica alla portata di un pubblico veramente, ma veramente vasto.

“Siamo incredibilmente entusiasti di annunciare che la versione standard della Model 3, con 220 miglia di autonomia (circa 355 km, ndt), una velocità massima di 130 mph (circa 210 km/h) e un’accelerazione da 0 a 60 mph (96 km/h) di 5,6 secondi è ora disponibile a 35.000 dollari!”, scrive Tesla in una mail diffusa a livello globale. Una versione meno costosa di quelle precedenti, precisa la casa californiana, ma non per questo meno sicura. La Model 3, infatti, è stata classificata lo scorso anno come “l’auto più sicura di sempre”.

Ma non è tutto. Tesla sta introducendo la gamma standard Plus Model 3, che offre quasi 390 km di autonomia, una velocità massima di 225 km orari, un’accelerazione da 0 a 100 km/h in poco più di 5 secondi e interni di alta qualità a 37.000 dollari incentivi esclusi. In pratica, “con il 6% in più di denaro, ottieni il 9% in più di autonomia, più potenza e un interno aggiornato”, sottolinea l’azienda.

Per abbassare i prezzi e raggiungere questo importante obiettivo, Tesla ha deciso di trasferire le sue vendite interamente online. Adesso “puoi acquistare un Tesla in Nord America con il tuo telefono in circa 1 minuto, e questa possibilità sarà presto estesa in tutto il mondo”, scrive Tesla: “Stiamo anche rendendo molto più facile provare e restituire una Tesla, in modo che non sia necessario un test drive prima dell’acquisto. Ora puoi restituire un’automobile entro 7 giorni o 1.000 miglia con un rimborso completo”.

Avete capito bene! Da oggi invece che un test drive si può comprare una Tesla, guidare per centinaia di km (magari “per un viaggio di un weekend con gli amici”) e poi restituire gratuitamente l’auto. Una scelta coraggiosa, che non sembra però spaventare Tesla, certa “con il più alto punteggio di soddisfazione del consumatore di qualsiasi auto sulla strada” che chi prova un suo veicolo poi lo vorrà tenere (confermiamo).

Insomma, i tagli al personale ed ora anche ad alcuni negozi sono alcune delle misure necessarie per portare i prezzi della Model 3 a livelli sempre più bassi. Ma attenzione, perché Tesla taglia da una parte ma investe dall’altra. Non solo a livello di sicurezza e tecnologie, non solo in Gigafactory e R&D, ma anche in servizi. Una flotta sempre più numerosa di auto in giro per il mondo, del resto, richiede una capacità di offrire un’assistenza 24 ore su 24 sempre più efficiente e capillare. Cosa su cui la casa di Elon Musk ha appunto deciso di investire molto.

Insomma, ancora una volta Tesla ha mantenuto le sue promesse. La Model 3 da 35mila dollari, che tanto ha fatto discutere nel corso degli ultimi due anni, è da oggi disponibile (ordinabile) per il mercato USA e sarà distribuita a partire dal prossimo mese. In Europa, stando a quanto affermato ieri sera da Elon Musk, sarà disponibile fra 3-6 mesi. Può sembrare “solo” una promessa mantenuta in ritardo, ma è un passo verso la diffusione della mobilità elettrica su scala globale che forse non tutti sono in grado di cogliere. Sia per quello che appunto comporta, con un’auto elettrica a questo livello per un mercato non solo di alta gamma, sia per l’enorme sforzo e lavoro che sta dietro a un traguardo di questo tipo.

Sì, perché fare da zero un’auto elettrica con la tecnologia di una Tesla Model 3 non è affatto banale. E farlo dando modo di acquistare un veicolo del genere a prezzi moderati ha quasi del miracoloso. E non lo diciamo noi, appassionati e supporter di Tesla, ma lo confermano i suoi più diretti concorrenti. Come Porsche e Audi, che dopo diverse operazioni di “reverse engineering” sulla Model 3 hanno ammesso la grandezza dell’operato di Tesla nel produrre un’auto elettrica così abbordabile nei costi seppur di ottima qualità. Tanto da vendere nel 2018 negli Stati Uniti, da sola e senza neppure la versione base disponibile, più di tutte le sue concorrenti messe assieme.

Se volete allenarvi a configurare la vostra Model 3, visitate il sito della casa madre. Se ne volete vedere un po’ dal vivo e scoprire cosa c’è dietro il mondo di Tesla, non dimenticate di iscrivervi (ancora per qualche giorno a prezzo scontato del 50%) al nostro prossimo Tesla Club Italy Revolution!