Annunciamo un nuovo sponsor del Tesla Club Italy: il parco del cibo più grande del mondo, impegnato a valorizzare tutto il Made in Italy enogastronomico, puntando ai valori di educazione alimentare e ambientale. Parliamo di FICO Eataly World, che sarà anche location della IV edizione della Conferenza nazionale Tesla Club Italy Revolution, in scena il 19 ottobre a Bologna.

FICO nasce dalla passione per il patrimonio della biodiversità agroalimentare italiana, in cui conoscere e imparare la cultura, le tradizioni e i mestieri che fanno del cibo italiano il più rinomato nel mondo. Primo e unico parco del genere a livello globale, il lato innovativo di FICO sta nell’illustrare, in maniera divertente, la strada che ogni eccellenza agroalimentare italiana compie per diventare tale.

Il tutto attraverso due ettari di orti, frutteti e stalle all’aria aperta, 40 fabbriche contadine, oltre 20 corsi al giorno e 45 luoghi di ristoro per godere di tutte le forme del mangiare italiano e all’italiana.

Dalla sua apertura, il 15 Novembre 2017, oltre 4 milioni di visitatori hanno deciso di esplorare FICO e partecipare alle numerose iniziative del parco.

FICO ha inoltre dato vita alla Fondazione FICO per l’educazione alimentare e alla sostenibilità, impegnata quotidianamente nella promozione dell’educazione alimentare e dei saperi del cibo, del consumo consapevole e dei modelli di produzione agricola sostenibile, mettendo in rete le più importanti realtà della cultura agroalimentare e della sostenibilità.

Anche la sostenibilità ambientale è un valore intrinseco all’identità di FICO. Innanzitutto per il luogo in cui ha scelto di nascere, grazie alla rivalutazione di un centro pubblico e alla riconversione senza consumo di suolo in cui quasi un ettaro e mezzo di cemento è stato riconsegnato alla natura.

Il Parco ospita eventi ricorrenti dedicati allo spreco zero e all’educazione alimentare, che poi si traducono anche in azioni di solidarietà a sostegno del prossimo o dell’ambiente: da novembre 2017, circa 15.000 chili di alimenti sono stati donati ad associazioni che si occupano di persone bisognose. Sono 31.000 i metri cubi i litri di acqua potabile risparmiati utilizzando acque di bonifica per l’irrigazione. Infine, in materia di rifiuti, l’obiettivo è di raggiungere il 75% di raccolta differenziata entro il 2020.

Ovviamente il Tesla Club Italy non può trascurare l’aspetto energetico: FICO è alimentato dal più grande impianto fotovoltaico su tetto d’Europa: 100mila i metri, con produzione energetica pari a 15 MWh, a breve potenziato da nuova tranche di potenza 449,82 kW con impianto di accumulo energetico di taglia industriale da 50 kW. Sono tre milioni i kwh di energia pulita utilizzata grazie all’impianto fotovoltaico sul tetto del parco.

All’interno del Parco non mancano colonnine elettriche, i parcheggi P1 (zona ovest) e P2 (zona sud) sono forniti di colonnine di ricarica per le auto elettriche.

Lo sviluppo del concetto di ecosostenibilità del Parco non finisce qui e ci sono in cantiere altri progetti:  è in corso un’analisi di efficientamento dell’uso delle risorse energetiche grazie al Gruppo Hera, inoltre si sta valutando la possibilità di installare altre colonnine di ricarica anche per bici elettriche per arrivare a un concetto di incentivo della mobilità elettrica più ampio.

Non resta che far visita a FICO e intraprendere un viaggio divertente ed appassionato lungo le principali filiere del cibo italiano. Per chi partecipa al Tesla Club Italy Revolution, il 19 ottobre a Bologna, è un’occasione in più per trattenersi e conoscere il parco del cibo più grande del mondo.