Il debutto della Tesla Model 3

ATTENZIONE, Vi invitiamo a leggere questi articoli aggiornati:

 
 
La Tesla Model 3, il modello che negli Stati Uniti costerà dai 35 ai 40.000 $, verrà probabilmente presentata nella primavera del 2016 con un inizio produzione stimato per il 2017 (e così anche le vendite e le prime consegne, a seguire).

Queste, pertanto, le tempistiche dichiarate da Elon Musk. Tempistiche, però, ancora molto lontane e quindi potenzialmente soggette a discreti anticipi o posticipi.

La Model 3, che inizialmente doveva chiamarsi Model E (nome cambiato dopo la citazione in giudizio da parte di Ford), da un punto di vista estetico non sarà semplicemente una Model S più piccola. Parola di Franz von Holzhausen, Tesla Chief Designer, che riguardo la Model 3 aggiunge anche “It is not a small Model S, we do not want a unit face like Audi”.

Concetto estremamente chiaro, quindi, al quale si rimarca lo scopo di questo terzo modello (o forse quarto, se consideriamo la Model X antecedente): costare meno della Model S, così da raggiungere una quantità di potenziali clienti enormemente più elevata rispetto alla Model S. Il modello per la massa, quindi? Io non lo considererai tale se per massa intendiamo la maggior parte di proprietari di un’auto. A livello economico, infatti, ricordiamoci come sia estremamente errato calcolare il prezzo italiano solamente con la versione dollaro/euro. Visto l’esperienza precedente con la Model S, personalmente stimo che la Model 3 possa costare in italia 40-45.000 Euro. Prezzo di base, si intende. Con gli optional potrà arrivare a molto più.

Non a caso è da ricordare che la Model 3 andrà a competere, e questo da Tesla è stato ribadito più volte, con auto quali BMW serie 3 o, perchè no visto il segmento, con Mercedes Classe C. Insomma, una compact executive car.

Guardatevi attorno e constatate quante serie 3, classe C e tantissimi altri modelli di questo segmento vi siano. E’ un buon modo per capire perchè a volte la Model 3 venga definita “di massa”.

L’autonomia attualmente stimata è di 200 miglia, circa 320 km. Non male, quindi, anche se circa 120-150 km in meno della Model S. La produzione della Model 3, assieme a Model S e model X, porterà Tesla ad un volume di circa 200.000 auto annuali (e su questo la Gigafactory entrerà in gioco).

PS: l’immagine della Model 3 mostrata a inizio articolo è solo un rendering ufficioso. Sulla Model 3 non vi sono ancora anticipi ufficiali di come sarà esteticamente.

By | 2016-10-15T00:03:45+00:00 22 maggio, 2015|Tesla Model 3, Tesla Motors|40 Comments

About the Author:

Fortemente appassionato di tecnologia fin dalla tenerissima età, fonda nel 2003 AreaNetworking.it, il punto di riferimento italiano per i professionisti e le aziende dell’ICT che, nel 2005, diventa anche Cisco Users Group ufficiale. Parallelamente, è Responsabile Marketing & Comunicazione in alcune aziende del settore. E’ tra i primissimi italiani a conoscere Tesla - tra il 2007 e il 2008 - supportandone e condividendone gli intenti, fondando - nel Settembre 2010 - il Tesla Club Italy, club Tesla ufficiale italiano e autorevole lume di riferimento che farà conoscere Tesla in Italia a decine di migliaia di persone. Nel 2012 ha ideato ed è stato Event Director del festival ICT, un evento nazionale da subito particolarmente apprezzato dall’intero settore con ampi consensi in termini di partecipazione e di sponsorship. A Gennaio 2013 è tra i primissimi italiani a provare una Tesla Model S, in Germania. A settembre 2015, invece, crea Tesla Revolution, il primo evento italiano dedicato ai possessori ed agli appassionati di Tesla ottenendo numerosi e importanti consensi. Dal 2015 è owner di CiscoForums.it. Partecipa ad eventi anche come relatore e speaker.