In questi minuti, in queste ore, tutti i giornali vi stanno informando di quanto Tesla ha comunicato ieri sera (orario italiano): l’annuncio della P100D con la modalità Ludicrous, sia per la Tesla Model S che per la Tesla Model X. Tutto è partito con un tweet di Elon Musk, da noi ricondiviso nella nostra pagina Facebook:

 

Successivamente all’annuncio, con 30 minuti di Q&A con i giornalisti, Tesla ha pubblicato un testo nel suo blog. Lo potete leggere a questo link. Ma, a parte l’annuncio in sé, pochi sembrano aver notato quello che io, personalmente, reputo la parte enormemente più importante di quanto scritto:

While the P100D Ludicrous is obviously an expensive vehicle, we want to emphasize that every sale helps pay for the smaller and much more affordable Tesla Model 3 that is in development. Without customers willing to buy the expensive Model S and X, we would be unable to fund the smaller, more affordable Model 3 development.

Questo breve paragrafo dovrebbe essere stampato in gigantografia e spedito a coloro che, nonostante tutto, continuano a lamentarsi dell’alto prezzo delle auto Tesla (che poi, stranamente, sono quelli che NON si lamentano per il prezzo delle Ferrari o delle Porsche, strano ma vero). Sono le persone che invocano Tesla nell’abbassare i prezzi. Sono quelli che, davvero, non si spiegano il motivo per cui Tesla non abbia iniziato la sua storia con la produzione di un’utilitaria. Persone evidentemente molto distanti da semplici concetti economici e razionali.

In poche parole, ve lo dice anche Tesla, senza la produzione – e la vendita – di auto costose come la Model S e la Model X, la Tesla Model 3 e le auto più piccole che seguiranno ce le potremmo solo sognare. La Model S e la Model X, veicoli di fascia alta e premium, permettono di finanziare la progettazione e lo sviluppo di veicoli sempre più alla portata. Il contrario, ovviamente, non sarebbe possibile.