Please follow and like us:

Tesla farà mai un furgone elettrico? È da un po’ che se ne discute, ma per la produzione di massa sembra ancora presto. Ciononostante, a quanto pare la casa californiana sta lavorando ad un “van” da 12 posti da utilizzare nei tunnel di The Boring Company, una delle altre rivoluzionarie aziende capitanate da Elon Musk. Ad affermarlo è Curt Hagman della contea di San Bernardino sulle pagine di Mercury News, che scrive: “Inizialmente la proposta prevedeva auto Tesla appositamente progettate. Ma Hagman ha affermato che l’azienda [The Boring Company, ndr] sta lavorando con Tesla per sviluppare furgoni elettrici in grado di ospitare fino a 12 persone e il loro bagaglio, aumentando la capacità a 1.200 persone [all’ora], o più di 10 milioni all’anno”.

Se pensate che questo possa essere il primo passo verso la produzione di furgoni ad emissioni zero targati Tesla, forse avete ragione. Del resto è lo stesso Musk (coinvolto in questi giorni in una querelle con Jeff Bezos di Amazon, che tra l’altro sta sviluppando con Rivian proprio dei furgoncini elettrici per le consegne del colosso americano dell’e-commerce) a non averlo escluso. Durante la call degli scorsi giorni con gli azionisti di Tesla sui ultimi risultati trimestrali della compagnia, il CEO ha affermato: “Avrà senso per noi fare una specie di minivan o di furgone simile a uno Sprinter, o qualcosa del genere? Probabilmente. Dobbiamo però [prima] ridimensionare la produzione di batterie a livelli folli, tanto che la gente non può nemmeno capire oggi. Questo è il vero problema.” Nell’attesa di vedere un furgone Tesla su strada, insomma, potremmo prima vederlo sfrecciare sottoterra.