Please follow and like us:

La crescente connettività dei veicoli, come le auto elettriche di Tesla, negli ultimi anni ha fatto concentrare sempre maggiori sforzi sulla cybersecurity. La pirateria informatica, infatti, non risparmia nessuno. È per questo che, anche se con qualche ritardo rispetto alle aspettative, Tesla ha finalmente lanciato la sua funzione di autenticazione a più fattori per proteggere meglio gli account dei propri clienti. Del resto, Elon Musk lo ha sempre detto: con la sicurezza e la protezione dei veicoli, la sicurezza informatica è una priorità assoluta, per la casa californiana.

“L’autenticazione a più fattori protegge il tuo account Tesla grazie a una seconda verifica prima di accedere”, spiega Tesla sul suo sito italiano: “Dopo aver impostato l’autenticazione a più fattori, ti verrà richiesto di immettere le credenziali dell’account e verificare la tua identità da un dispositivo registrato ogni volta che effettui il login.” Per attivare l’autenticazione e completare l’impostazione, servono le credenziali dell’account Tesla, un dispositivo mobile e una app di autenticazione di terze parti. L’impostazione è possibile con un dispositivo mobile, con un codice QR desktop, o con una chiave di sicurezza.

Maggiori info e dettagli li trovate qui sul sito di Tesla.