Dopo averne parlato per anni, pare che adesso la costruzione di una Gigafactory Tesla in Europa per fabbricare le auto elettriche più famose del mondo sarà presto realtà: a rivelarlo è il governo locale della Bassa Sassonia, in Germania, che afferma che Tesla è particolarmente interessata ad alcuni siti della regione.

Secondo quanto riferito in un rapporto della Nordwest Zeitung infatti, il ministro dell’economia del Land tedesco Bernd Althusmann ha dichiarato di aver “accompagnato” Tesla nella valutazione dei siti locali: pare sia stato considerato un sito ad Emsland ed in particolare uno vicino a Emden, sulla costa vicino al confine con i Paesi Bassi, dove si trova la sede europea di Tesla (ad Amsterdam, a Tilburg invece lo stabilimento).

Althusmann, nella sua dichiarazione, specifica che Tesla non sta cercando di costruire una fabbrica per batterie ma solo per la produzione di veicoli elettrici, come già sta accadendo in questo periodo con la Gigafactory 3 a Shanghai. Secondo il politico, che aveva già avuto a che fare con l’azienda di Palo Alto in passato dopo che questa aveva mostrato interesse per un sito europeo, la fabbrica di Tesla sarebbe in grado di creare la bellezza di quasi 2.000 posti di lavoro.

Come sappiamo, in realtà Tesla possiede già da alcuni anni una fabbrica di “assemblaggio finale” in Europa, a Tilburg nei Paesi Bassi, già ampliata con una nuova struttura di 78.000 metri quadrati nel 2015. In particolare, l’impianto olandese di Tesla si occupa non solo del processo di assemblaggio finale, ma anche dei test per i veicoli Model S e Model X destinati a determinati mercati europei, tra cui Paesi Bassi, Belgio, Francia e Germania. Anche per questo dispone di una pista di prova interna (la più grande del mondo indoor) per i test di qualità prima che le auto vengano vendute.

È da un po’ di tempo che il CEO Elon Musk parla di una fabbrica “completa” di Tesla in Europa, per costruire sia batterie che veicoli. Diversi Paesi europei avevano persino lanciato campagne per cercare di attirare Tesla nel loro mercato interno, ma la conferma di una sede per questa fabbrica non è mai arrivata.

L’anno scorso Musk ha dichiarato che la Germania è la “scelta principale” per una fabbrica in Europa e ha persino specificato che “il confine franco-tedesco ha senso” per una fabbrica vicino ai Paesi del Benelux. Ora Tesla assicura che sta “accelerando” i suoi sforzi per portare una Gigafactory in Europa. Infatti il mese scorso la casa automobilistica ha scritto nell’ultima lettera dell’azionista: “Stiamo accelerando i nostri sforzi per una Gigafactory europea e speriamo di arrivare alla scelta di una sede nei prossimi trimestri.” In una conference call a seguito del rilascio della lettera, Musk ha aggiunto: “Dobbiamo scegliere una location per la nostra Gigafactory europea entro la fine dell’anno.”

Elon ha anche detto che prevede che la costruzione sarà “ben avviata” entro i prossimi 12-18 mesi e che la Gigafactory europea sarà finalmente operativa entro la fine del 2021. Non ci resta dunque che aspettare. Voi che ne dite? Questa previsione di Musk diventerà realtà?