Sta prendendo forma il programma del prossimo Tesla Club Italy Revolution, che quest’anno si terrà il 19 ottobre a FICO Eataly World di Bologna. Dopo i saluti d Federico Lagni, presidente e fondatore del Tesla Club Italy, e del patron della galassia Eataly, Oscar Farinetti, sono infatti già confermati tre interventi di altrettanti ospiti di primaria importanza.

Si tratta di Claudio Elia, giurista internazionale d’impresa e Legal Director, che parlerà degli “Aspetti giuridici ed etici della guida autonoma“; Marco Ceruti, socio fondatore di BBCP – Bellini Bressi Ceruti Piona e Associati srl, dottore commercialista e Tesla Owner, che descriverà nel dettaglio il “Progetto Q-A, qualità ed Ambiente, come preparare le PMI ad affrontare le tematiche ambientali: il ruolo della mobilità elettrica“; e David Avino, Argotec Managing Director, che offrirà alla platea uno speech intitolato “Argotec’s SmallSat for a NASA interplanetary mission with SpaceX“.

Doppio Binario, Serralunga d’Alba (CN), Oscar Farinetti nella tenuta di Fontanafredda 2017-07-23 © Massimo Sestini

Claudio Elia lavora presso un’importante azienda leader mondiale nella realizzazione di semiconduttori e componentistica elettronica utilizzati in diversi settori, tra cui quello automotive. Il suo intervento al Tesla Revolution va a toccare un punto di fondamentale importanza: ora che a livello tecnico e tecnologico la guida autonoma è realtà, restano da affrontare temi altrettanto importanti come quelli etici e giuridici. Ad esempio, di chi è la responsabilità civile o penale in caso di incidente? Come si possono risolvere dilemmi etici in caso di imprevisto? E come si possono impostare gli algoritmi che indicheranno al veicolo le scelte da compiere in situazioni critiche? Al fine di ottenere una piena diffusione delle auto a guida autonoma, sono aspetti che è opportuno affrontare.

Marco Ceruti, appassionato di tutto ciò che ha 4 ruote e si può guidare, del progresso tecnologico in tutti i settori e convinto fautore della mobilità elettrica per un futuro migliore, viaggia da tempo in Tesla Model X ed è convinto che l’azienda californiana capitanata da Elon Musk sia un caso di particolare interesse poiché sta innovando sia nell’ambito della tecnologia automobilistica sia nell’approccio del marketing. Al Tesla Club Italy Revolution spiegherà quale sarà l’impatto delle politiche ambientali per le PMI. Oggi, infatti, i consumatori sono sempre più consapevoli, al punto che ogni investimento orientato verso le nuove tecnologie e l’ambiente dev’essere considerato come un patrimonio aziendale, implementandone esponenzialmente l’appeal sul mercato. In questo momento cruciale, Ceruti è fermamente convinto che la mobilità elettrica – e la conversione del parco auto aziendale – sia una chance da non lasciarsi sfuggire. Ma con quali costi?

David Avino, informatico con un passato da ufficiale nella Brigata Paracadutisti (meglio nota come “Folgore”), è membro di numerose commissioni NASA ed ESA nell’ambito delle operazioni spaziali, del training e della nutrizione e supporta varie operazioni Shuttle, Soyuz e missioni di lunga durata dell’Agenzia Spaziale Europea. È anche istruttore certificato NASA ed ESA e lavora nella Divisione Training del Centro Europeo Astronauti di Colonia, in Germania. È però anche fondatore di Argotec, azienda ingegneristica aerospaziale le cui attività di ricerca e innovazione riguardano principalmente la realizzazione di satelliti di piccole dimensioni per il deep space e lo sviluppo di soluzioni tecnologiche volte a supportare il comfort degli astronauti. Nel suo intervento, che interesserà la sorella di Tesla, Space X, descriverà un evento che ha dell’incredibile: nel 2021 avverrà uno scontro frontale fra un asteroide e una sonda NASA lanciata da SpaceX a 21 mila km/h a 10 milioni di chilometri dalla Terra. Un evento non casuale, ma programmato nei minimi dettagli per difendere la Terra da un pericolo concreto. Questa missione a tratti fantascientifica avrà un testimone oculare d’eccezione tutto italiano: LICIACube. Lo SmallSat Made in Italy firmato appunto Argotec, rilasciato poco prima dell’impatto, monitorerà tutte le fasi della missione per verificare l’efficacia della variazione orbitale dell’asteroide.

Come vedete, anche quest’anno i temi affrontati saranno vari ed entusiasmanti. Del resto, parlare di Tesla significa parlare anche di molto altro, il che fa del Tesla Club Italy Revolution uno degli appuntamenti più importanti ed interessanti del panorama italiano su tutto ciò che riguarda non solo la casa californiana e quindi la mobilità elettrica, ma anche una quantità sempre crescente di argomenti che, quando non sono totalmente sconosciuti al grande pubblico, sono sicuramente da conoscere ed approfondire. Anche perché presto o tardi riguarderanno da vicino la nostra quotidianità.

Non perdete l’occasione di farlo, sabato 19 ottobre 2019! Per informazioni ed acquisto biglietti registratevi sul sito dedicato all’evento. Ma fate in fretta, perché i biglietti a prezzo scontato sono rimasti ormai pochissimi.