Lo avrete sicuramente già sentito, ma vale la pena ripeterlo, nel caso qualcuno si fosse perso la notizia: la Tesla Model 3 è ufficialmente arrivata in Italia. Chi l’ha preordinata dovrebbe avere ricevuto l’invito da parte della casa madre per vederla esposta nello store Tesla di Milano, in Piazza Gae Aulenti, dove un modello rosso fiammante è lì da ieri a farsi ammirare dai futuri Tesla Owner. L’auto esposta è ancora nella versione americana, quindi lievemente diversa da quella che sarà sulle strade italiane dalla prima metà del prossimo anno. Ma poterla vedere e toccare finalmente con mano è un’esperienza che consigliamo. Affrettatevi, però, perché sarà possibile farlo solo fino al 29 novembre.

Un altro passo verso l’arrivo della Model 3 in Italia è stato fatto. Il mercato del nostro Paese, infatti, insieme ad altri come Germania, Francia, Svezia, Norvegia, Olanda, Portogallo, Belgio, Svizzera e Spagna, è stato selezionato dalla casa californiana per fare debuttare la sua celebre berlina elettrica. Ne siamo molto lieti, e seppure il prezzo finale sia da noi ancora da stabilire con precisione, tutto ciò ci dà conferma del fatto che l’Italia può diventare uno dei mercati più importanti del pianeta per Tesla e per la mobilità elettrica in generale. Del resto, a livello di diffusione di auto elettriche, da noi si parte quasi da zero, e se lo sviluppo delle infrastrutture di ricarica (sia Tesla Supercharger che non) continua come in questi ultimi tempi, può fare numeri ben più consistenti di altri Paesi.

Ma torniamo alla Model 3 esposta a Milano. Purtroppo al momento la si può solo ammirare, nel senso che non sono previsti test drive per chi l’ha già ordinata, e neppure per la stampa. Sappiamo poi che, come già avvenuto negli Stati Uniti e in Canada, l’offerta di Model 3 dovrebbe dividersi in tre fasi, ovvero verrà condotta gradualmente con le tre versioni della già popolare auto elettrica. Si inizierà con il modello base, una Mid Range capace di passare da 0 a 100 km/h in 5,6 secondi, con un’autonomia di circa 420 km, una velocità massima di poco più di 200 all’ora e un prezzo che potrebbe aggirarsi sui 45 mila euro (è solamente una stima indicativa da prendere con le pinze).

In un secondo momento si passerà alla versione Dual Motor, ossia con due motori elettrici e quindi a trazione integrale. La Model 3 D garantisce un’autonomia di circa 500 km, può andare da 0 a 100 km/h in 4 secondi e mezzo, supera i 230 km/h e costerà sui 43 mila euro. Infine, “last but not least”, la versione Performance, con prestazioni non così lontane da quelle delle sue sorelle maggiori Model S e Model X: scatta da 0 a 100 km/h in 3,3 secondi, arriva a 250 km/h e vanta anch’essa un’autonomia di 500 km. Costo? Negli Stati Uniti circa 60 mila dollari, che da noi vuol dire circa 53 mila euro.

Nella versione Performance sono di serie i cerchi in lega da 20”, mentre per gli altri modelli sono disponibili quelli da 19”. Cinque i colori disponibili: rosso, blu, nero, grigio e bianco. Grande interesse da parte dei neo-Tesla Owner anche per l’Enhanced Autopilot, optional disponibile a richiesta per 5.000 dollari, ma che si può acquistare anche dopo la consegna a poco più di seimila euro. Altro dettaglio molto importante: una volta disponibile in Europa, la Model 3 sarà dotata di presa standard di ricarica ultra-veloce europeo CCS (Combined Charging System) Combo 2, sistema già adottato da numerose altre case automobilistiche che, in quanto tale, renderà la ricarica più agevole.

Il bello è nell’offerta tecnologica garantita da un mezzo di questo tipo, che richiede però una certa elasticità mentale quando ci si siede all’interno. La strumentazione così minimal, infatti, con in mezzo il grande touch screen orizzontale da 15 pollici e senza nemmeno più i bocchettoni dell’aria (sostituiti da una fessura che attraversa tutto il cruscotto e che manda appunto l’aria dove serve, il tutto sempre regolabile dallo schermo centrale), può richiedere un attimo prima che ci si abitui del tutto.

Il team del negozio milanese di Tesla, fa presente la mail, “risponderà a tutte le richieste sugli ordini”. Sono previsti eventi speciali per alcuni gruppi di clienti, il 21, 23 e 27 novembre, ma per informazioni meglio chiedere direttamente al Tesla store (qui i contatti). Al di là degli eventi mirati, tutti a Milano entro la fine di questo mese, dunque, perché poi l’attesa si farà ancora più dura, mancando ormai così poco all’arrivo delle nostre Model 3!