Please follow and like us:
20
fb-share-icon20

Utilizzare energia proveniente da fonti rinnovabili, abbattere le emissioni di anidride carbonica, servendosi di mezzi a trazione elettrica e contribuire nell’impegno di Firenze nei confronti della sostenibilità ambientale. E’ questo l’obiettivo che Firenze Parcheggi e Duferco Energia si sono proposte attraverso la collaborazione che ha portato, tra le altre attività, all’inaugurazione del green corner per la ricarica di mezzi elettrici situato presso il parcheggio della stazione ferroviaria di Santa Maria Novella a Firenze.

Nello specifico, Duferco Energia, vincitrice del bando per la concessione di servizi energetici pubblicato lo scorso novembre, fornirà a Firenze Parcheggi una fornitura di 5 GWh di energia elettrica, con garanzia di origine da fonti rinnovabili e di 35.000 mc di gas, in tutti i parcheggi gestiti (comprese anche la sede e la centrale operativa). Oltre a questo Duferco garantirà alla Società fiorentina servizi di diagnosi energetica su 7 strutture della Firenze Parcheggi e la fornitura, in comodato d’uso, di una flotta aziendale composta da 10 veicoli elettrici: 3 autovetture (Renault Kangoo Express, Nissan e-NV200, Nissan Leaf Acenta,), 2 quadricicli (Renaul Twizy), 3 scooter elettrici versione ecojumbo e 2 bici elettriche versione Italwin Nuvola 26. Nell’ambito di questo appalto, che ha una durata di 36 mesi, sono state installate, nei primi giorni di giugno, 8 stazioni di ricarica, fornite da Duferco: 6 wall box tipo 2 (7kW, 32A, 230V) e 2 wall box tipo 3A (3,5kW, 16A, 230V).

L’inaugurazione del Green Corner ha visto tra i protagonisti il sindaco di Firenze, Dario Nardella, il presidente di Firenze Parcheggi, Carlo Bevilacqua e Sergio Torre, Responsabile Pianificazione Strategia e Controlling.

Con la proposizione di questo servizio la struttura della Firenze Parcheggi di Santa Maria Novella entra nel circuito ‘Struttura Amica’ di DUE Energie che segnala sul proprio sito le strutture Clienti (o Partner) che offrono un servizio di ricarica ai proprietari di veicoli elettrici.

Per scoprire come funziona il circuito “Struttura Amica” chiedete informazioni a [email protected] dueenergie.com